Rosetosharks

Switch to desktop Register Login

ROSETO - OMEGNA: LE DESIGNAZIONI ARBITRALI

La Mec-Energy Roseto, in occasione della 1° giornata di regular season, scenderà in arbitricampo domenica 6 Ottobre alle ore 18:00, al “PalaMaggetti ” contro i piemontesi della Paffoni Omegna.

Arbitri dell’incontro ( da questa stagione i “fischietti” non sono più due, bensì tre) saranno i sig.ri Riosa Pierantonio di Trieste, Vanni Degli Onesti Gianguido di Corno di Rosazzo ( UD ) e Lestingi Paolo di Anzio ( RM ).

Leggi tutto...

RASSEGNA STAMPA: "CIANCHETTI: ROSETO REGALERÀ ANCORA GRANDI SODDISFAZIONI"

L’esperienza da presidente di Ettore Cianchetti, di professione medico chirurgo, si
526A8984può di certo classificare tra quelle vincenti. E sì, perché dalla stagione 2009/2010, anno nel quale prese il timone della società, sono arrivati ben tre salti di categoria.

Subito la promozione del Roseto Sharks dalla C Regionale alla Divisione Nazionale C e poi i ripescaggi, ma dopo due finali perse, che hanno proiettato la società adriatica nel nuovo campionato della Legadue Silver. Domenica prossima parte la nuova avventura, sarà l’Omegna a tenere a battesimo la Mec Energy Roseto al PalaMaggetti per l’esordio.

Presidente, scatta un nuovo campionato. Che tipo di squadra è stata creata?

«Abbiamo cercato di fare del nostro meglio considerando anche del budget di cui disponevamo. Sono arrivati due giocatori americani che considero molto validi e che potrebbero entusiasmare i nostri tifosi così come gli altri nuovi acquisti che sembrano già essersi integrati con il gruppo degli atleti confermati rispetto alla passata stagione che rappresentano una garanzia. E’ una squadra, insomma, che potrebbe regalare belle soddisfazioni».

Ha parlato di budget. Nel corso del periodo estivo lei ha rivolto numerosi appelli. Sono arrivati aiuti?

«Ci sono delle trattative ancora in corso che potrebbero sbloccarsi nelle prossime ore. La verità è che non c’è niente di preciso e che, almeno fino ad oggi, abbiamo contato sempre sulle stesse forze».

Le istituzioni si sono fatte sentire?

«Da questo punto di vista devo dire che le istituzioni sono state più vicine e attente alla nostra realtà rispetto agli altri anni. Ora, però, aspettiamo di vedere delle risposte concrete».

Lei prima ha parlato sempre di stesse forze economiche. E’ chiaro il riferimento allo sponsor Peppe Di Sante titolare della Mec Energy.

«Senza di lui, a quest’ora, non staremmo a parlare di basket a Roseto. Non sarebbe assolutamente potuta continuare questa avventura, il suo apporto, lo ripeto sempre ma lo voglio sottolineare con forza, è fondamentale».

Parte una nuova stagione in Legadue Silver. Si può quantificare l’esborso economico a cui è sottoposta la società?

«La somma precisa è impossibile da fare ma, per una serie di circostanze, è sicuro che andremmo a spendere più dell’anno passato. Vuoi per le trasferte più lunghe da affrontare ma anche per un parco giocatori di livello maggiore vista la difficoltà del campionato».

Poco più di un mese fa, presentando la campagna abbonamenti, aveva auspicato un obiettivo, ovvero le mille tessere. Quel traguardo sembra assai lontano visto che non si arriva neanche a duecento.

«E’ la nota negativa e dolente. E’ innegabile dire che ci aspettavamo di più ma, spero, in questi giorni, dopo la presentazione ed il torneo casalingo, che possa arrivare una decisa spinta da parte del pubblico».

Nonostante tutto, però, il roster è stato ultimato anche con l’ultimo innesto di Andrea Pomenti.

«Sì, abbiamo provato a fare il meglio possibile. La squadra ora è fatta, ma stando così le cose, non possiamo, di certo, pensare a nuovi innesti».

Tra i confermati c’è anche coach Phil Melillo.

«Quest’anno, in queste prime settimane, lo vedo molto più entusiasta e determinato. Personalmente lo vedo più adatto alla categoria che andremo a disputare rispetto al campionato che abbiamo disputato l’anno passato. Ha grande voglia di fare e questa è una buona cosa».

Campionato nuovo, che stagione si aspetta?

«Nessuno sa esattamente come sarà, ci sono tante incognite legate ai giocatori stranieri, è difficile fare pronostici ora, bisognerà attendere almeno il primo mese di campionato. Anche le squadre che militavano in Divisione Nazionale A, l’anno scorso, sono profondamente diverse».

Anche per lei la pallacanestro italiana ha molti problemi da risolvere?

«Senza dubbio. Faccio un esempio: noi del basket paghiamo la Federazione per giocare, mentre nel calcio non succede. E le tasse d’iscrizione per la Legadue Silver, quest’anno, sono state molto pesanti. Per non parlare delle continue riforme che lasciano molta perplessità. Fra due anni non sappiamo se ci sarà ancora la Silver o no».

Scritto da Matteo Falzon

Ufficio stampa – Roseto Sharks

Leggi tutto...

GLI SHARKS RIPRENDONO GLI ALLENAMENTI

Archiviato, dopo averlo vinto, il “1° Trofeo Aldo Anastasi, gli Sharks oggi torneranno a 526A9378lavorare in vista dell'imminente impegno con Omegna, quando verrà consumata la prima partita della nuova stagione regolare di Legadue Silver.

Doppia seduta quindi, con lavoro atletico al mattino e tattico al pomeriggio; coach Melillo potrà disporre di tutto l'organico per la sessione pomeridiana del PalaMaggetti, compreso Leo, recuperato pienamente dall'affaticamento muscolare che lo accompagna ormai da qualche giorno. E' regolarmente tornato sul parquet anche Genovese, che dopo aver saltato l’amichevole di Vasto per un problema al polpaccio, ha dato sfogo delle sue doti balistiche contro Veroli e Ferentino, sintomo che il suo recupero è completo. Si andrà avanti con gli allenamenti fino a sabato mattina, per poi, domenica alle ore 18.00 presso il PalaMaggetti, dare ufficialmente il via alla nuova stagione.

[ in foto Luca Bisconti nel match contro Ferentino - Mimmo Cusano ]

Ufficio stampa-Roseto Sharks

Leggi tutto...

SUPREMAZIA ROSETANA!

MEC ENERGY ROSETO-FERENTINO: 102-95 d1ts

Roseto: Stanic 12, De Dominicis n.e., Sowell 23, Genovese 11, Legion 21, Gloria, Marini 7, Papa, Griffo n.e., Leo n.e., Pomenti 2, Bisconti 26, all. Melillo.

Ferentino: Guarino 5, Bucci 13, Giuri 4, Duranti 4, Pierich 22, Green 15, Rosignoli 11, Fiorini n.e., Paesano 11, Parrillo 10, all. Gramenzi.

Parziali: 19-16, 16-25, 18-30, 30-12, 19-12

Usciti per 5 falli: Genovese (Roseto), Bucci e Rosignoli (Ferentino)

Supremazia Rosetana! La prima edizione del “Trofeo Aldo Anastasi” davvero non poteva concludersi in maniera migliore: gli Sharks, dopo aver sconfitto sabato sera in semifinale Veroli per 64-62, si aggiudicano il successo del torneo passando su Ferentino per 102-95 dopo un tempo supplementare. La formazione di casa, sotto addirittura di 18 punti a metà gara, trova una sbalorditiva rimonta facendo leva su fattore campo determinante (oltre 1000 i tifosi presenti al PalaMaggetti) malgrado si trattasse, in ogni caso, solo di preseason. Epilogo sensazionale che in molti non avrebbero mai pronosticato, in quanto la Mec Energy si è misurata con squadre di Legadue Gold (una categoria superiore rispetto alla Silver, dove Stanic e compagni giocheranno quest’anno), mostrando, per giunta, un gioco appassionante. Un risultato che deve far sorridere gli addetti ai lavori, ma che nel frattempo va interpretato per quello che è, ovvero figlio del puro precampionato. Acqua sul fuoco dunque, anche se i biancazzurri sono riusciti a vincere due sfide con ottimi team del piano di sopra, dando vita, nella finale per il 1° e 2° posto di ieri sera contro Ferentino, ad uno splendido match.

LA FINALE I secondi classificati, vittoriosi su Napoli nella semifinale di sabato sera, alla palla a due schierano Guarino, Bucci, Pierich, Green e Paesano, mentre Roseto risponde con Stanic, Sowell, Legion, Genovese e Bisconti. Partono meglio i padroni di casa, portandosi a qualche possesso di surplus spinti da un Bisconti pimpante nel pitturato (sarà il migliore in campo con 26 punti e 40 di valutazione). Gli uomini di coach Gramenzi, comunque, ingranano sul finire di primo quarto, riportandosi a contatto grazie alla coppia letale Green-Pierich (37 punti in due a fine partita). 19-16 per Roseto al primo mini break. Nel secondo quarto Melillo inserisce il baby Papa (classe ’95), autore di una prova di spessore in difesa, ma i laziali, dopo essersi portati in vantaggio, mettono la freccia e superano Roseto di 6 punti in pochi minuti. Gli adriatici provano a reagire con l’ingresso in campo di Marini (il cui supporto si farà decisamente sentire negli ultimi minuti della partita con una tripla fondamentale), ma Ferentino non molla la presa e chiude il secondo quarto sopra di 6 (35-41). In avvio di ripresa, gli Sharks ripartono forte, ma è un fuoco di paglia: gli ospiti approfittano del black out offensivo accusato da Stanic e compagni, infilando una lunga serie di canestri consecutivi che allunga lo strappo coi rosetani fino al +18 del 30’ (53-71).

Roseto sembra rassegnarsi ad un avversario di rango più elevato, almeno sulla bisconti lancianocarta, invece si solleva con un colpo di reni improvviso, quasi in sordina, rosicchiando (con l’incontenibile duo Bisconti-Sowell al timone) la bellezza di 14 punti (72-76) in appena 5 minuti: con un parziale di 19-4, di fatti, i biancazzurri tornano in partita, riaccendendo la fiamma del pubblico sugli spalti. Ferentino accusa nettamente il colpo, ma un Pierich chirurgico dall’arco mantiene a galla i suoi, garantendo punti preziosi nella fase conclusiva. Nell’ultimo minuto, con le squadre divise da un solo possesso, la tensione aumenta vertiginosamente e come se non bastasse il tabellone luminoso del cronometro e segnapunti va in tilt, costringendo il PalaMaggetti all’agonia del minutaggio manuale. A una manciata di secondi dalla sirena, Guarino e compagni segnano il canestro del +3 (80-83), lasciando a Roseto esili speranze di pareggiare. 

Ad ogni modo, una mai doma Mec Energy ha la forza di crederci, e capitan Stanic porta Pierrich a commettere fallo su un suo tiro dai 3 punti: tre tiri liberi a 12 secondi dalla fine. Ovviamente è fuori luogo paragonare tale momento con quello in cui Stanic, in gara 2 della finale play off contro la BNB dello scorso giugno, esattamente in quel canestro, sbagliò il tiro della vittoria che avrebbe portato Roseto a giocarsi gara 3; in tutti i modi, molti tifosi avranno senz’altro voluto tradurre quei tre tiri liberi come occasione di rivalsa per il loro nuovo capitano, nonostante si trattasse solo di un’amichevole. Ebbene, con estrema freddezza il play italo-argentino fa tre su tre impattando sul 83-83. Gramenzi, durante il time-out, disegna un tentativo per mettere dentro il canestro decisivo, ma la difesa abruzzese regge, consegnando per di più alle mani di Legion il tiro all’ultimo secondo per vincere: niente da fare, over time.

La stanchezza si fa sentire, soprattutto sotto canestro data l’assenza di Leo (precauzionalmente a riposo), ma il cuore degli Sharks e la voglia di regalare un successo ai tifosi, li spingono all’ultimo sforzo: in poche azioni la Mec Energy sorpassa Ferentino, per poi controllare il vantaggio fino al termine della sfida. La precisione di Legion dalla lunetta (6/6) fissa il punteggio finale sul 102-95 che fa impazzire di gioia il pubblico di casa.

Dopo 45 minuti di gioco, Roseto vanta cinque uomini in doppia cifra: miglior marcatore Bisconti con 26 punti (doppia doppia con 11 rimbalzi, 40 di valutazione), seguono Sowell con 23 (7 assist), Legion con 21 (doppia doppia con 14 rimbalzi), Stanic con 12 (8 assist) e Genovese con 11. Sponda ospiti, doppia cifra per Pierrich (miglior marcatore con 22 punti), Green (15), Bucci (13), Rosignoli (11), Paesano (11) e Parrillo (10).

NAPOLI-VEROLI: 64-72

Napoli: Montano 9, Black 18, Valentini 10, Amoroso, Malaventura n.e., Allegretti 10, Brkic 13, Bryan 4, Izzo n.e., all. Cavina.

Veroli: Sanders 10, Cittadini 4, Rossi 5, Tomassini 3, Giammo' 5, Samuels 10, Blizzard 12, Casella 8, Fabiani 15, Varrone n.e., Stirpe n.e., Ondo Mengue n.e., all. Ramondino.

Parziali: 19-21, 20-27, 10-10, 15-14.

Usciti per 5 falli: Black (Napoli) e Tomassini (Veroli).

Nella finale per il 3° e 4° posto, Veroli non ha problemi per circa tutto il match a domare un Napoli colmo di assenze, ma la formazione di coach Cavina ci prova fino infondo, senza però riuscire nell’impresa di rimontare gli avversari. Per Veroli, interessanti spunti da parte del classe ’92 Simone Fabiani (a Roseto nella stagione di DNB 2011/2012), in doppia cifra con 15 punti. Per Napoli, tralasciando l’uscita anticipata per 5 falli, giocate lussuose da parte di Timothy Black, perpetua spina nel fianco dei laziali (18 punti, 4 assist). Terzo posto quindi a Veroli, mentre i partenopei escono dal torneo con due sconfitte.

Termina così il “1° Trofeo Aldo Anastasi” e l’albo d’oro viene inaugurato con la firma del Roseto Sharks: un’autentica gioia per gli amanti del basket rosetano. Si è trattato anche dell’ultimo impegno di preseason, dato che domenica prossima, 6 ottobre, Roseto esordirà in Legadue Silver, affrontando, al PalaMaggetti alle ore 18.00, Omegna. Ora si inizia a fare sul serio.

[In foto, Alex Legion; Luca Bisconti; la Curva nord - Mimmo Cusano, Aurora Pallini]

Alex Petrilli, Ufficio stampa

Leggi tutto...

GRANDE ENTUSIASMO ALLA PRESENTAZIONE DEGLI SHARKS !

Grande partecipazione di pubblico ed entusiasmo hanno fatto da cornice alla DSC 0788presentazione della nuova Mec Energy Roseto, svoltasi ieri sera all’Arena 4 Palme, che ormai da tanti anni ospita i biancoazzurri per la loro prima uscita pubblica davanti ai tifosi.

Davvero tanti gli sportivi presenti, oltre mille, che hanno voluto dare l’abbraccio ai nuovi beniamini che tra poco più di una settimana saranno chiamati ad affrontare un campionato di Legadue Silver che si preannuncia di alto livello. La tifoseria non ha fatto mancare il suo entusiasmo, con tanti cori a salutare i componenti dello staff tecnico e del roster che man mano venivano

Leggi tutto...

"1° TROFEO ALDO ANASTASI", L'ANTEPRIMA

Saranno Napoli-Ferentino, alle ore 20.30, e Mec Energy Roseto-Veroli, alle ore leo ginocchia22.15, gli incontri della prima giornata del “1° Trofeo Aldo Anastasi”, quadrangolare, che si disputerà  domani, sabato 28 e domenica 29 settembre, presso il PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi.

Si comincia a fare sul serio, quindi, per la squadra di coach Melillo, che se la vedrà con tre team di categoria superiore, e soprattutto pronti a dire la loro nel proprio campionato. Subito un test molto impegnativo per i biancazzurri, che dopo i successi in tutte le amichevoli fatte fino ad ora ( Lanciano, Scafati,

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Roseto Sharks S.S.D. a r.l. - Piazzale Olimpia 1 - 64026 Roseto degli Abruzzi (TE) - P.I. 01604840676 - Tel. 085-8942890 - Fax 085-8942890 - email: info@rosetosharks.com Registro Stampa n. 664 del Tribunale di Teramo - Direttore Responsabile: Vincenzo Angelico - Editore: Roseto Sharks S.S.D. a r.l. Copyright © 2013. All Rights Reserved. - Powered by MORENO DI EGIDIO

Top Desktop version

Questo sito usa cookie tecnici, di profilazione e analitici. Navigando il sito web dichiari di accettare e acconsentire un utilizzo dei cookie in conformità con i termini di uso espressi nel documento Cookies Info